X

Fagioli Bud Spencer

Fagioli Bud Spencer

Mitica e molto squisita questa ricetta conosciuta come Fagioli Bud Spencer tratta dal film Lo Chiamavano Trinità del 1970: io la chiamerei Fagioli Terence Hill. In effetti Bud Spencer c'entra poco in questa ricetta Fagioli alla Bud Spencer, perché nella scena del film si vede Terence Hill nei panni di Trinità che, affamato, divora avidamente una padellata di fagioli al pomodoro in pochi minuti, facendo poi la scarpetta con un bel po' di pane e scolandosi un bicchierone di vino. Per cui occorrerebbe chiamarli Fagioli Terence Hill oppure, facendo riferimento al film, Fagioli Trinità.
Comunque sia, recentemente Terence Hill, ricordando questa scena che si trova proprio all'inizio del film, ha detto che per girare la scena dei fagioli ho digiunato 36 ore e la padella l'ho mangiata veramente tutta.

Ora, tu mi dirai: cosa ci fa una padella gigante di fagioli al sugo su questo sito web che parla di cucina salutare? In realtà, se cucinato in modo salutare, appunto, una porzione di fagioli (e non la padella gigante che mangia Terence Hill nel film) è salutare perché apporta la giusta quantità di proteine, a patto di non abusare e non eccedere nell'assunzione di proteine come invece facciamo di solito, e a patto di non tracannare un bicchierone di vino come fa Trinità non appena ripulita la padella.

E come si fa a non fare la scarpetta col pane (integrale, eh!) dopo aver mangiato un secondo piatto come questi fagioli Bud Spencer o come dir si voglia Fagioli Terence Hill? Una ricetta semplice da realizzare e facile da preparare, molto nutriente e molto gustoso. I fagioli non mancavano mai nei film di Bud Spencer e Terence Hill, e questo è il modo ideale, specie se combinati con cereali come ad esempio la classica pasta e fagioli, per assumere tutte le proteine necessarie costituite da tutti gli aminoacidi essenziali.

Portata: Secondi » Legumi

Preparazione: 10 minuti

Cottura: 1 ora e 10 minuti

Dosi per: 1 persone

Costo: basso

Indice

Ingredienti per i Fagioli Bud Spencer

  • - 80 gr di fagioli borlotti secchi o 150 gr di fagioli borlotti freschi bio
  • - 2 o 3 pomodori pelati bio
  • - olio extravergine d'oliva grezzo spremuto a freddo
  • - 1 spicchio d'aglio a buccia rossa
  • - 1 foglia di alloro
  • - pezzetto di peperoncino
  • - origano fresco o secco
  • - rosmarino fresco o secco
  • - due dita di vino bianco secco
  • - gomasio

Come fare fagioli bud spencer

Preparazione

Fagioli Bud Spencer

Se utilizzi i fagioli borlotti secchi, mettili a bagno in acqua fredda per 8-10 ore, considerando come quantità di acqua il doppio del volume dei fagioli. Alla fine dell'ammollo butta via l'acqua. Metti dell'acqua nuova e usala per cuocere i fagioli: metti i fagioli con l'acqua dell'ammollo in una pentola di acciaio o di coccio poi aggiungi ancora acqua fredda in modo che sia poco meno del doppio del volume dei fagioli. L'acqua dell'ammollo occorre buttarla a causa della presenza di fitati nei legumi: l'acido fitico si lega ai minerali come ferro zinco calcio e magnesio rendendoli poco assorbibili da parte del nostro organismo ed ecco perché è necessario ridurre la quantità di fitati con l'ammollo o facendo germogliare i legumi o con la cottura. Ti segnalo che comunque la presenza di una minima quantità di fitati è importante perché hanno un'azione anti-ossidante.
Se invece utilizzi i fagioli borlotti freschi, mettili a mollo in acqua per qualche ora. Poi butta l'acqua, mettili in una pentola di acciaio o di coccio, aggiungi dell'acqua fredda in modo che sia poco meno del doppio del volume dei fagioli. (fonti: Effect of soaking and sprouting on iron and zinc availability in green and white faba bean, ncbi.nlm.nih.gov).
In entrambi i casi, fagioli secchi o freschi, dopo che avrai preparato la pentola con acqua e fagioli, aggiungi una foglia di alloro, metti la pentola sul fuoco, metti il coperchio e attendi che prenda il bollore. Dopodiché...

Appena l'acqua avrà raggiunto il bollore i fagioli dovranno cuocere per un'oretta circa. Durante la cottura controlla la quantità di acqua, se è troppo poca ed i fagioli ancora non sono cotti, aggiungine ancora un po'.
Al termine della cottura dei fagioli, prepara una padella adatta alla quantità di fagioli che hai cotto, metti un bel giro di olio extra, lo spicchio d'aglio sbucciato e tritato, il pezzetto di peperoncino e fai rosolare a fuoco basso.
Togli il pezzetto di peperoncino, aggiungi i fagioli cotti insieme all'acqua di cottura, aggiungi il rosmarino tritato e l'origano tritato, un goccio di vino bianco secco e fai andare a fuoco medio-alto in modo da insaporire i fagioli ed in modo che il vino evapori.

Intanto prendi i pomodori pelati e, senza togliere semi e acqua di vegetazione, frullali in modo da ottenere una sorta di passata.
Quando i fagioli avranno preso bollore ed il vino sarà evaporato, aggiungi la passata di pomodoro ed un goccio di acqua quanto basta ad ottenere salsa di media densità. Attendi che riprenda il bollore poi abbassa il fuoco, metti il coperchio e fai insaporire e ridurre la salsa.
Appena il tutto si sarà insaporito e la salsa avrà la giusta densità, spegni il fuoco, regola la sapidità aggiungendo a piacere il gomasio e mescola bene il tutto.
Il piatto è pronto! Ora puoi scegliere: puoi servire questi fagioli nel piatto oppure puoi gustarli direttamente in padella, proprio come Trinità alias Terence Hill.

Terence Hill nei panni di Trinità mentre fa fuori una padellata di fagioli
Terence Hill nei panni di Trinità mentre fa fuori una padellata di fagioli

DISCLAIMER: Claudio Palma, l'autore di questo articolo, non è medico ma è libero ricercatore e seguage della filosofia della salute legata all'alimentazione, ciò che scrive lo applica su sé stesso, ricette di cucina o articoli sulla salute o su alimenti. Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono sostituire il parere del medico curante.
Claudio Palma autore di CucinaSalutare.it

Autore
Claudio Palma

Sono il creatore di CucinaSalutare.it dove spiego come cucino in modo salutare, quali cibi scelgo ed in che modo curo il mio benessere e la mia salute con un'alimentazione sana e naturale... [leggi]

pubblicato il 09 settembre 2020 - 10:17