X

Claudio Palma autore di Cucina Salutare .it

Claudio Palma autore di Cucina Salutare .itSono il creatore di CucinaSalutare.it dove spiego come cucino in modo salutare, quali cibi scelgo ed in che modo curo il mio benessere e la mia salute con un'alimentazione sana e naturale.
Da vari anni mangio in modo salutare ed in queste pagine ti spiego cosa vuol dire per me cucinare per la propria salute. CucinaSalutare.it è una mia idea. E' il risultato di un percorso che feci dal 2013 in poi.

All'inizio sono partito dalla necessità di mangiare in modo salutare, di eliminare molti problemi come acidosi, gastrite, colesterolo eccessivo, peso esagerato, sbalzi di glicemia etc... Così facendo ho potuto verificare su me stesso gli effetti dei diversi modi di mangiare, aggiungendo e/o togliendo alimenti alla mia dieta quotidiana, facendo analisi ed esami, ed infine giungendo a quello che io oggi chiamo cucina salutare cioè mangiare in modo salutare.

Prima di tutto, CucinaSalutare.it non è collegato a nessuna rivista né a qualunque altra pubblicazione cartacea o online e né a qualunque trasmissione televisiva.

Ecco in sintesi cosa avvenne dal 2013 in poi.
Ero molto su con il peso, visto che mangiamo di tutto ed in quantità esagerate. In pratica non badavo affatto alla mia alimentazione perché non pensavo, come ho scoperto poi, che influisse sulla salute e men che meno causasse malattie il mangiare cibi errati. Per cui questo era la causa principale del mio stato di salute.
Allora dal 2013 iniziai a togliere o aggiungere alimenti alla mia dieta quotidiana per cercare da un lato di dimagrire e migliorare la mia salute, da un altro lato di correggere o diminuire i danni provocati dal mio modo errato di mangiare.
Nel frattempo facevo analisi del sangue per controllare gli effetti delle modifiche alla mia alimentazione.
Per cercare delle prove certe su quello che stavo facendo, consultavo e consulto tutt'ora anche le ricerche mediche e scientifiche presso siti come National Center for Biotechnology Information che dipende dal National Library of Medicine che dipende a sua volta dall'Istituto della salute USA, o come New England Journal of Medicine una rivista di medicina e salute che pubblica ricerche mediche e scientifiche. Leggevo e leggo tutt'ora anche i consigli del Dott. Franco Berrino e di altri dottori che come lui cercano di divulgare studi e ricerche sul come alimentarsi in modo da rendere l'organismo alcalino e limitare i cibi con elevato indice glicemico. Leggevo e leggo tutt'ora anche le famose tesine di Valdo Vaccaro, igienista naturale e ricercatore nel campo della salute, che aiuta a mantenere l'organismo in forma con la sua dieta vegana tendenzialmente crudista. Da questi ultimi due maestri cercai di prendere e mettere in pratica quegli aspetti della loro dieta e del loro stile di vita che, alla luce delle ricerche e studi scientifici che leggo, mi sembrano validi.

Verso la fine del 2013, iniziai ad eliminare carne, grassi animali, insaccati e affettati. Continuai però a mangiare pesce, uova formaggi, pasta pizza e pane non integrali e continuai ad effettuare analisi del sangue ed esami.
Ma già eliminando queste cose, iniziai a sentirmi più leggero ed a digerire meglio, oltre a perdere peso. E i risultati di analisi ed esami confermavano questa mia sensazione.
Nel giugno 2015 iniziai ad eliminare i cereali decorticati in favore di quelli integrali soprattutto riso e farro, limitai le farine raffinate in favore di quelle integrali: pochissima pasta integrale, molti cereali tipo riso farro avena etc... integrali, pane fatto in casa con farina integrale. La pizza anch'essa fatta in casa, quasi del tutto integrale, visto che farla completamente di farina realmente integrale è impossibile perché avrebbe pochissima elasticità e non si riuscirebbe a stenderla in modo decente.
Eliminai anche i dolci, lo zucchero e i dolcificanti, iniziai a usare dolcificanti naturali come uvetta o datteri e fichi secchi (anche frullati e usati nei dolci).
Tolsi definitivamente tutti i formaggi, compresi latticini mozzarelle ed il latte.
Iniziai a mangiare molta frutta, ma anche verdure e ortaggi soprattutto crudi e notai che lo stomaco e l'intestino andavano benone.
Compresi allora che gli alimenti biologici erano da preferire ed anche che l'unica vera medicina è l'alimentazione, cioè mangiare in modo salutare.
Tolsi anche il caffè (se cerchi nel sito capirai il perché).
Le cose iniziavano ad andare sempre meglio. Il mio organismo si stava alcalinizzando, per così dire ed infatti la gastrite scomparve! E quindi smisi di assumere le medicine per lo stomaco. Ma anche molte altre cose iniziavano a migliorare.
Il PH delle urine iniziava ad aumentare, dal classico 5,5 sino a 7 ed anche oltre.
Le uova... l'unico alimento animale che rimaneva nella mia dieta, iniziai a mangiarle molto molto raramente, e comunque solo e sempre tipo '0' (biologico cioè 1 gallina per 10 metri quadrati su terreno all'aperto con vegetazione).

La situazione continuava a migliorare, ed ancora oggi è così. Le forze mi sono magicamente ritornate, faccio anche un po' di sport (in bici o a piedi 2 o 3 volte a settimana per vari km), il fisico è più snello, il fiato è abbondante, l'organismo è alcalino così pure le urine, la gastrite o l'acidità di stomaco non ricordo più cos'è. Oggi è tutta un'altra vita!
Se cerchi, sul sito trovi anche il dettaglio della mia dieta quotidiana, cioè cosa mangio ogni giorno.

Ma qui, in questo mio profilo, voglio dirti alcune cose importanti riguardo questo sito.

Su Cucinasalutare.it l'inclusione o l'esclusione di determinati cibi, così come il modo di cucinarli o di consumarli, si basa in primo luogo sulla loro propensione a fornire benefici e salute all'organismo oppure a causare danni. A titolo di esempio, non esclusivo, alcuni cibi mandano in acidosi l'organismo, altri lo rendono alcalino: l'acidosi è la causa di molte malattie come spiego in vari articoli. Altro esempio sono quegli alimenti come i cereali decorticati o perlati e le farine raffinate oltre che zucchero e dolci che hanno il famoso indice glicemico alto che causa molti danni all'organismo e, al contrario, l'effetto benefico che hanno i cereali integrali le farine integrali e la necessità di evitare il consumo di zucchero e dolci, o comunque i cibi troppo dolci. Ma questi sono solo alcuni esempi.
Per scoprire i benefici o i danni di determinati alimenti, consulto quasi quotidianamente studi e ricerche effettuati su persone e riportati sui siti che pubblicano tali studi e ricerche, tipo quelli menzionati prima, ma anche su siti web e libri di medicina o alimentazione come ad esempio, non esclusivo, quelli del Dott. Franco Berrino.
Ma anche la mia esperienza diretta gioca un ruolo importante nell'inclusione o nell'esclusione di un cibo o di un'abitudine nella mia dieta: prima ti ho parlato di quando smisi di mangiare carne ed iniziai a mangiare più frutta verdure ortaggi e legumi, fu allora che iniziai a dimagrire aumentando le mie forze e questo mi spinse a cercare studi e ricerche per indagare su quello che mi stava accadendo. Ma ti posso raccontare anche di quando vidi che il valore del sodio nelle mie analisi era troppo vicino al limite massimo: leggendo studi e ricerche ed anche tabelle nutrizionali scoprii che il sodio si trova in quasi tutti gli alimenti che mangiamo, ciononostante tutti noi aggiungiamo sale (cloruro di sodio) a tali cibi. E quindi scoprii che anche io aggiungevo sale o mangiavo cibi preconfezionati e salati, lì dove questi cibi avevano già quantità sufficienti di sodio. Da allora diminuii drasticamente l'uso del sale e cercai di evitare cibi preconfezionati troppo salati, ed in tal modo il valore del mio sodio tornò nella norma. Ma anche questi sono solo alcuni esempi.

Leggendo leggendo su questo bel sito web, scoprirai cosa vuol dire cucinare e mangiare in modo salutare, quali sono i cibi adatti all'uomo (inteso come genere umano) e quali invece sono da limitare e quali da eliminare, cos'è l'acidosi metabolica, cos'è l'indice glicemico e perché occorre farci attenzione.
Ma scoprirai anche molti luoghi comuni riguardo l'alimentazione e la salute e come da più parti veniamo spinti ad usare sempre più i farmaci per risolvere stili di vita ed alimentazione errati che abbiamo noi oggigiorno, quando basterebbe migliorare il nostro stile di vita e la nostra alimentazione invece di prendere farmaci. Le difese immunitarie si abbassano con un'alimentazione piena di cibi spazzatura, con uno stile di vita sedentario, con l'essere tristi ed impauriti e con tutte le emozioni negative. Non dobbiamo cadere in questo tranello, perché l'essere sereni, vivere il momento presente, avere gratitudine per quello che si ha, esprimere amore per tutti e per tutto, non avere paura del sole anzi prendere il sole e stare all'aria aperta, fare movimento e sport, alimentare in modo naturale il nostro corpo e la nostra anima, sono tutti mezzi per aumentare le nostre difese immunitarie ed avere benessere per sempre, al di là dell'età che abbiamo.
L'unico vero farmaco, l'unica vera medicina, affidabile e senza controindicazioni, è un'alimentazione a base di cibi vegetali insieme ad un stile di vita sano, pulito e che includa attività utili sia al fisico (sport, movimento, sesso, amore...) che allo spirito (ricerca interiore, meditazione...).

Spero quindi che la mia esperienza ti possa utile. Cercando qui sul mio sito gli argomenti che più ti interessano, ne scoprirai delle belle.

Buona navigazione,
Claudio Palma.
(contattami)